Caduta dei Capelli

Una testa pelata è una tragedia non solo per le ragazze ma anche per la maggior parte degli uomini! Col passare degli anni la quantità di capelli sulla testa diminuisce gradualmente, la pelle appare attraverso i capelli della donna, e negli uomini appare un punto calvo visibile a causa del diradamento dei capelli. L’alopecia, nota come la caduta dei capelli, è un problema comune e può verificarsi a qualsiasi età. Può essere causata da molte ragioni.

COME FUNZIONA IL CUOIO CAPELLUTO

Per capire meglio come affrontare la calvizie e cos’è un calvo, vale la pena conoscere il funzionamento dei follicoli piliferi nella norma.

I capelli ed i peli coprono tutto il corpo di una persona, ma raggiungono solo il massimo sviluppo in certi punti. Sulla in testa sono qualcosa di speciale! Sono più spessi rispetto agli altri peli del corpo e crescono più a lungo. La loro crescita e la loro salute è principalmente legata ad un fatto ormonale.

I follicoli piliferi hanno recettori specifici per estrogeni, progesterone, testosterone e diidrotestosterone. Gli steroidi sessuali femminili hanno un effetto stimolante sul cuoio capelluto, sotto le ascelle e nell’area pubica. Allo stesso tempo inibiscono la crescita dei peli sul viso, sul petto, sulla schiena e sulle braccia.

Il diidrotestosterone è prodotto dal testosterone direttamente nelle cellule dei follicoli piliferi. L’enzima 5α-riduttasi è responsabile di questo processo. Il diidrotestosterone deprime i follicoli piliferi del cuoio capelluto, causando il diradamento dei capelli sulla testa e nelle tempie – quindi, la calvizie negli uomini si forma principalmente in queste aree.

Il bulbo pilifero attraversa le seguenti fasi per tutto il suo ciclo vitale:

  • Anagen– la fase di crescita attiva, che dura diversi anni.
  • Catagen – è una fase di transizione in cui il bulbo pilifero si prepara a riposare. La crescita dei capelli si ferma e il follicolo diminuisce per diverse settimane.
  • Telogen– fase di riposo durante la quale i capelli smettono di crescere e il corpo non ne produce di nuovi. In media dura 3 mesi.

Normalmente, circa il 90% dei capelli è in fase anagen e solo il 10% è in catagen. Se questa proporzione viene scambiata, sulla testa appare un punto calvo.

TIPI DI ALOPEZIA

  • Alopecia cicatriziale– si verifica in caso di morte del follicolo pilifero ed è irreversibile. Malattie infiammatorie del cuoio capelluto, infezioni fungine, ustioni, ferite sono tutte cause che portano allo sviluppo di questa condizione.
  • Alopecia non-cicatriziale– la calvizie si verifica senza danneggiare la pelle.

UN PUNTO CALVO PUO’ ESSERE CAUSATO DA QUESTE CONDIZIONI

  • Alopecia androgenetica (altrimenti – alopecia androgenetica) – si sviluppa a livelli elevati di testosterone, a causa dell’attività eccessiva di 5.alfa reduttasi o dell’eccessiva sensibilità agli effetti del diidrotestosterone dei bulbi piliferi;
  • Alopecia areata (altrimenti – alopecia areata) – causata da cause sconosciute, a volte non permanente.
  • Alopecia diffusa (telogen) – caduta dei capelli uniforme su tutta la testa.
  • Tossicità topica (anagenica) – A causa dell’influenza di sostanze che sopprimono drasticamente l’attività dei follicoli piliferi, quasi tutti i capelli cadono durante la notte. Spesso causata da tumori e chemioterapie.

TRATTAMENTO

Il trattamento dell’alopecia viene eseguito da un medico o da un dermatologo esperto. Prima dell’inizio di una terapia, risulta necessario: controllare i livelli ormonali del sangue e gli anticorpi, fare un’ecografia tiroidea e una biopsia del cuoio capelluto. Il rimedio per la caduta dei capelli può essere medicinale o erboristico. Oltre al trattamento per l’alopecia sono disponibili mezzi fisioterapici e cosmetici.

FARMACI

Appartengono a gruppi diversi e di solito presentano gli effetti migliori. Parliamo di:

  • Minoxidil e suoi analoghi.
  • Bloccanti di deidrosterone e altri antiandrogeni ( Finasteride) – efficaci se si soffre di alopecia androgenetica (alopecia androgenetica);
  • Farmaci anti-infiammatori (glucocorticoidi);
  • Anthralin;
  • Sostanze che ripristinano la condizione delle cellule epidermiche e dei follicoli piliferi (tretinoina);

Fotosensibilizzanti (medicinali per la terapia PUVA).

Visualizzazione di tutti i 3 risultati